Conviviale – Visita del Governatore Dott. Fabio Zanetti e presentazione nuovi Soci

Grande partecipazione alla serata con il Governatore. Il Presidente introduce Fabio Zanetti: nato a Pavia nel 1964 e laureato in Economia e Commercio, Fabio nel 1990 ha iniziato la propria attività lavorativa in Milano. Nel 1993 diventa Amministratore della EDIL LUMINA s.r.l. di Torino e poi dell’azienda capogruppo ZANETTI s.r.l., di cui ancora oggi è titolare e Amministratore Unico. L’impresa si occupa di impiantistica elettrica e lavora principalmente per gli Enti Pubblici. Nel 1995 si trasferisce a Vigevano (PV) e si sposa con Elena Verlini. Ha due figli, Vittoria ed Edoardo.

Fabio viene cooptato nel Rotary dai PDG Giglia e Orlandini nel 1997, in occasione della nascita del Rotary Club Cairoli di cui è socio fondatore. Dopo aver svolto vari incarichi all’interno del Consiglio Direttivo del proprio Club, a soli 36 anni, ne diviene il Presidente. Negli anni seguenti serve il distretto in qualità di Presidente della Commissione Distrettuale “Progetto Giovani 2000” e viene poi nominato Assistente Governatore del Gruppo Lomellina. E’ stato insignito 9 volte con la PHF (tre rubini); è Benefattore della Rotary Foundation ed anche spilla d’argento del R.I. 

Nel suo intervento il Governatore ha illustrato con entusiasmo e vigore lo scopo della sua visita, che si può riassumere in quattro punti:

controllare la parte amministrativa generale del Club;

verificare gli obiettivi del Club, la sua sostenibilità ed i progressi;

illustrare i temi strategici dell’annata sulla base anche delle indicazioni del Presidente Internazionale;

motivare i soci alla partecipazione attiva.

La verifica amministrativa del Club si è svolta prima della conviviale in presenza del Consiglio e il Governatore si è dichiarato soddisfatto dei riRotary Clubsultati ottenuti e ha approvato con entusiasmo il programma di quest’anno, che gli è stato illustrato dal Presidente.

Durante la conviviale, ha poi sottolineato la centralità e il ruolo fondamentale dei Club, cellula base della organizzazione del R.I. In questo periodo difficile, ha sottolineato la necessità di “services” legati al territorio e , in particolare, ha chiesto di privilegiare le attività ad impatto sociale, promuovendo la realizzazione di services ambiziosi, che coinvolgano diversi club e possibilmente gli Enti Locali, che meglio conoscono le esigenze primarie del territorio.

Progetti importanti permettono anche di pubblicizzare in modo positivo il Rotary, in modo che tutti sappiano la reale vocazione della nostra associazione e lo spirito di servizio che ci accomuna. Il Governatore si è raccomandato di contattare gli organi di stampa e, nel caso si ritenesse opportuno avere supporto, anche i Responsabili Immagine del Distretto.

Il coinvolgimento dei soci e la formazione sono fondamentali per la vita del Club, così come è importante il rapporto con il Rotaract, nostro “partner nel servire”. Dobbiamo sforzarci di recuperare ex borsisti, alumni e tutti i giovani che in qualche modo hanno avuto l’opportunità di incontrare il Rotary durante la gioventù.

MoniniLa famiglia, e in particolare il coniuge, devono essere più coinvolti, in modo che le attività diventino anche un momento di divertimento, seguendo il motto “servire con il sorriso”.

Il Governatore ricorda poi come la Rotary Foundation sia il cuore pulsante del sistema Rotary e che l’impegno dei Club verso la Fondazione debba essere vissuto come l’opportunità di contribuire a grandi imprese, impossibili per i singoli, ma realizzabili insieme. Esempio ne è la battaglia contro la poliomelite, che è quasi sconfitta e che abbiamo promesso al mondo di vincere. A tal proposito, il Governatore ricorda che per iniziativa del progetto Coinvolgiamoci” del eclub2050 e grazie alla generosità del nostro socio Bruno Ghigi, con il versamento di 500 USD, ai 500 punti rappresentati dalla donazione verranno aggiunti altri 500 punti ed in riconoscimento dell’impegno verrà assegnata una PAUL HARRIS FELLOW (PHF) (si veda il volantino alla fine della relazione)

L’intervento si chiude con la bellissima e coinvolgente frase di Confucio:

“E’ meglio accendere una piccola candela,che stare seduti a maledire l’oscurità”,

che è stata ripresa dal Presidente internazionale Garry C.K.Huang nel motto di quest’anno:

“Accendiamo la luce del Rotary”.
Luisa Monini ci ha poi portato i saluti e i doni proprio del Presidente Internazionale, che ha incontrato il 1 Ottobre scorso, durante il quale il Rotary International ha stretto un sodalizio con la BPW International (Business Professional Women) e di cui abbiamo già riportato il grande successo. Al nostro Presidente Mauro è stata regalata la cravatta rotariana originale di quest’annoNuovi Soci, che vogliamo vedergli presto indossare!

La serata se è conclusa con il rito di ammissione di tre nuovi soci: il notaio, dr. Mario Fernandes e gli avvocati, dr. Maurizio Sorrentino e dr. Claudio Catozzi e con il riconoscimento ad Alberto Albertini per la sua attività rotariana e per aver presentato numerosi nuovi soci.

Dopo lo scambio di doni fra il Governatore e il Presidente, una calorosa stretta di mano e un grande applauso da parte di tutti i presenti, la serata si chiude in amicizia.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
RSS
Follow by Email
Twitter