Conviviale Interclub con RC Brescia Ovest – Relazione dell’ On. Avv. Emilio Del Bono: “Programmi futuri per la città di Brescia”

La serata è stata un grande successo: erano presenti oltre cento persone che hanno partecipato con grande interesse alla serata.

Terminata la cena, i due Presidenti Achille Maria Farina del RC Brescia Ovest e Mauro Lamanna del RC Brescia Nord introducono la serata. Prende la parola il Sindaco di Brescia, on. dott. Emilio del Bono, per la relazione dal titolo “Programmi futuri per la città di Brescia”.

Il sindaco ringrazia dell’invito e preliminarmente spende parole sentite di amicizia e stima nei confronti del Presidente Farina, con cui ha condiviso molti anni di attività consiliare nel comune di Brescia, su fronti politici opposti, ma con comunanza di spirito.

 

Il Sindaco espone le sfide che la città di Brescia è tenuta ad affrontare in questi anni difficili e le ricette che si stanno mettendo in atto. Nonostante la congiuntura difficile, Brescia ha una grande forza data dal capitale umano, unico per determinazione, generosità, coraggio e lungimiranza, come dimostrato dalla sua importante tradizione industriale. Infatti, la città si sta posizionando molto bene nella competizione globale: si trova in posizione strategica, dotata di tre autostrade e presto dall’Alta Velocità, di un aeroporto che è una formidabile infrastruttura di potenziale supporto anche per il traffico civile dell’aeroporto di Bergamo. Grazie ai 4 miliardi di investimento sulla mobilità, Brescia è oggi una piccola aDel Bono2rea metropolitana con tanti punti di forza. Per il coordinamento del territorio, insieme a 14 Comuni limitrofi è stata costituita la “giunta dei sindaci”, così che sia possibile discutere insieme la pianificazione, mettere in comunione servizi, coordinare la cultura e il turismo. Il Sindaco sottolinea l’importanza di guardare alle future generazioni e non alle future elezioni.

 

Non si può nascondere che uno dei principali problemi del comune di Brescia è finanziario, a causa dei 34 milioni all’anno di oneri finanziari e ammortamenti, ma che potrà essere affrontato grazie al suo rilevante patrimonio in beni mobili e immobili. Per garantire l’alta qualità dei servizi e la possibilità di programmazione è infatti necessario ridurre l’indebitamento alienando parte del patrimonio. Già sono state cedute quote di minoranza di A2A e la Centrale del Latte, mantenendone comunque il controllo.

Per contenere gli elevati costi del personale in un anno i dirigenti comunali sono stati ridotti da 42 a 30, con un risparmio di 2 milioni di euro all’anno. Si è poi intervenuto sulle società partecipate senza intervenire sui servizi. Ad esempio, Sintesi, società che gestiva i parcheggi, è stata incorporata in Brescia Mobilità che andrà in futuro a ristrutturarsi in modo da produrre un risparmio di 250.000 euro l’anno.

Sono stati rinnovati i patti sociali di A2A, passando dal regime duale al regime di consiglio unico, risparmiando così 4 milioni all’anno di gettoni. Inoltre si è recuperata la “brescianità” dell’Azienda avendo come Presidente e Vicepresidente nostri concittadini, attenti agli interessi della città. Infatti A2A è tornata ad investire in città, nelle fognature e nell’illuminazione pubblica (con pali rinnovati, di design più uniforme, con minori consumi). Per quanto riguarda l’acqua e la presenza di cromo esavalente, A2A investirà 4 milioni di euro per sviluppare un sistema innovativo per la sua eliminazione entro il 2015.

Del Bono3Il sindaco fa presente quanto sia importante nella scelta delle persone seguire logiche di qualità e non di appartenenza politica, come è stato nella decisione di affidare tre assessorati molto importanti, Urbanistica, Servizi alla Persona e Bilancio, a tre professionisti, rispettivamente la prof. Tiboni, l’Avv.Scalvini e il prof. Panteghini. Fondamentale l’ascolto e un atteggiamento umile, perché “bisogna avere una direzione di marcia, ma non una ideologia nella testa”.

 

Un’altra grande sfida per la città riguarda i temi ambientali: Brescia ha problemi di inquinamento del suolo, dell’aria e del sottosuolo, che richiedono il coordinamento e la sintonia di moltissimi Enti diversi. Per dimostrare ai cittadini che si può fare, il Comune sta investendo nella bonifica di diverse aree pubbliche e i risultati si vedranno presto.

 

In questi giorni si sta chiudendo un bando di 9 milioni di euro per la realizzazione di un Palazzetto dello Sport da 5000 posti, che insieme alla ristrutturazione del Polivalente di via Collebeato potrà dare una risposta all’esigenza di crescita delle società sportive del territorio.

E’ prevista anche una variante al piano di governo del territorio per restituire all’uso agricolo alcune aree e per riqualificare aree dismesse.

 

Il Sindaco sottolinea l’importanza della pulizia e della segnaletica nell’impatto della città e per questo è stato stipulato un nuovo contratto con Aprica che ha già assunto 19 nuovi netturbini. L’aspetto della città è fondamentale anche in vista di EXPO 2015, quando certamente si avrà un importante incremento di turisti. Per l’occasione sarà organizzata una megamostra sulla Brescia Romana e l’apertura del Teatro Romano per mostrare, non solo ai turisti ma anche ai nostri cittadini, le bellezze della città.Del Bono

 

Anche se certamente le note preoccupanti ci sono, il Sindaco riesce a comunicare la sua grande fiducia nella città, che riuscirà ad uscire da questi momenti di crisi e acquistare un importante ruolo nello scenario internazionale.

Le domande sono moltissime: si discute della pinacoteca, del futuro del Museo delle Scienze, dei rapporti con l’Università, del Bigio, della necessità di rendere più turistico il centro, anche dal punto di vista commerciale. Il sindaco risponde in modo puntuale alle domande in un dibattito costruttivo con i soci.

E’ stata una bellissima serata, con una grande partecipazione che ha permesso di avere un quadro chiaro dei problemi della nostra città, ma soprattutto delle risposte che si stanno mettendo in essere.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
RSS
Follow by Email
Twitter