Consegna Borsa di Studio Agnese Lecchi

La partecipata conviviale è iniziata con il consueto saluto alle bandiere.

Il Presidente Paolo Franchi prende la parola per ringraziare e salutare tutti i convenuti e per rammentare i prossimi appuntamenti: in particolare ricorda che la prossima conviviale sarà dedicata al viaggio di San Pietroburgo che si è tenuto in Aprile e alla Rotary Foundation (cena dei 100 anni), mentre il 26 maggio prossimo si terrà l’Assemblea dei Soci.

In seguito il Presidente Paolo Franchi presenta Agnese Lecchi, fruitrice della borsa di studio che il nostro Club insieme al RC Brescia Ovest ed RC Brescia Castello ha deciso di donare nel mese dell’incentivazione dei giovani.

Agnese Lecchi, che ha 23 anni, è attualmente studentessa presso il Conservatorio di Amsterdam, al quale è stata ammessa lo scorso anno come unica flautista degli ultimi tre anni.

Il suo curriculum, nonostante la giovane età, è brillante: maturata, con il massimo dei voti, presso il “Liceo Magistrale Veronica Gambara”, diplomata sempre con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Brescia “Luca Marenzio”, sta proseguendo la sua carriera musicale come primo flauto traverso in diverse orchestre anche straniere ed inoltre come flauto alla Scala di Milano.

Dal settembre 2016, frequenta il Master in flauto traverso per orchestra, presso il Conservatorio di Amsterdam.

Agnese Lecchi ci delizia con una suonata per solo flauto tratta dalla 10a Fantasia di Georg Philipp Telemann.

Georg Philipp Telemann (Magdeburgo, 14 marzo 1681 – Amburgo, 25 giugno 1767) è stato un compositore e organista tedesco.

Autodidatta, espresse già nell’infanzia una spiccata facilità compositiva e una precoce padronanza di strumenti musicali quali violino, flauto dolce e clavicembalo.

Contemporaneo di Johann Sebastian Bach e Georg Friedrick Händel, cui lo legava una profonda amicizia, in vita era molto famoso e considerato uno dei maggiori musicisti tedeschi.

La sua lunghissima parabola creativa (quasi settant’anni di attività) gli consentì di attraversare le diverse fasi musicali dal pieno Barocco allo Stile galante all’Empfindsamer Stil fino alle soglie del Classicismo, con una prodigiosa capacità di aggiornamento stilistico fino a oltre gli 85 anni di vita.

In seguito Agnese Lecchi ha eseguito un assolo tratto dal Tango Etude numero 3 di Astor Pantaléon Piazzolla.

Astor Pantaleón Piazzolla (Mar del Plata, 11 marzo 1921 – Buenos Aires, 4 luglio 1992) è stato un musicista, compositore e arrangiatore argentino.

Riformatore del tango e strumentista d’avanguardia, è considerato il musicista più importante del suo Paese e in generale tra i più importanti del XX secolo; autore di diverse collaborazioni con artisti di vario genere (tra cui i conterranei Amelita Baltar e Lalo Schifrin, il jazzista statunitense Gerry Mulligan e, per quanto riguarda quelle italiane, Tullio De Piscopo, Pino Presti e le cantanti Mina e Milva).

Per le sue commistioni di tango e jazz fu il catalizzatore di pesanti critiche rivolte al nuevo tango dai puristi del genere, che lo definirono el asesino del Tango (l’assassino del Tango).

È autore di numerosi brani sia strumentali che vocali, tra i più noti dei quali si citano Libertango, Adiós Nonino, María de Buenos Aires (con la voce di Milva), Summit, dall’album Summit-Reunion Cumbre (con Gerry Mulligan).

Mar del Plata, sua città d’origine, gli ha reso omaggio intitolandogli nel 2008 l’aeroporto.

In seguito i Presidenti Paolo Franchi e Alberto Buffoli hanno elargito la borsa di studio a nome dei tre Club ad Agnese Lecchi che ha ringraziato commossa.

Il suono della campana rotariana ha quindi chiuso la serata.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
RSS
Follow by Email
Twitter